Sonnellino pomeridiano adulti: abitudine sana!

siesta

Quante volte vi sarete detti durante la giornata: ecco, adesso mi stendo 10 minuti, per poi invece sentirvi in colpa rispetto ai vostri tanti impegni quotidiani? Sicuramente tante… Eppure finalmente arriva uno studio che da pieno valore al sonnellino pomeridiano degli adulti.
A quanto pare infatti, la siesta pomeridiana aiuterebbe a recuperare le funzioni mentali e a rivelarlo è l’Università di Berkeley in California alla prese con uno studio sulle caratteristiche di rigenerazione del cervello.
I risultati dello studio che attesterebbe l’importanza del riposo pomeridiano, sono ancora allo stadio preliminare ma possono già essere tracciate interessanti linee guida sul tema. Il sonno è di grande aiuto al cervello di un adulto e riuscirebbe addirittura a renderlo più funzionale nell’elaborazione delle informazioni e nella loro memorizzazione.
La ricerca ha visto coinvolti 39 ricercatori adulti, divisi in due gruppi. I volontari hanno preso parte ad un esercizio di memoria in cui veniva richiesto di memorizzare volti e nomi da associare nel giusto modo. Durante il pomeriggio, i due gruppi sono stati sottoposti ad un altro test di memoria: un gruppo dopo aver fatto il riposino pomeridiano, l’altro no.
Ebbene, chi non aveva sostenuto il sonnellino pomeridiano, hanno avuto nel 10% dei casi, risultati peggiori. Questo dato, abbastanza lineare, è stato preso in considerazione per stabilire appunto l’importanza del riposo: un cervello riposato è più performante nell’apprendimento soprattutto se il sonno è abbastanza lungo da permettere il passaggio alle varie fasi mnemoniche. Il miglioramento dell’attività mnemonica del cervello avviene nella fase che va dal sonno profondo alla fase REM.
Insomma, riposate tranquilli durante il pomeriggio… e senza sensi di colpa. Probabilmente impieghereste lo stesso tempo nel fare le cose anche se restaste svegli.