Manifesti pubblicitari anni ’50, una vera passione

1957_08_CocaCola

Per molti i manifesti pubblicitari d’epoca sono una vera e propria passione. Non solo sono pezzi da collezione rari, ma rappresentano anche un simbolo di quella che era la nostra società nel passato e di come le aziende facevano pubblicità. Un modo di comunicare differente rispetto a quello attuale, ma sicuramente in grado di sviluppare il talento e la creatività. Un genere di spot che ha reso celebri molte marche e valorizzato tanti talenti in grado di creare messaggi innovativi e vincenti. Sicuramente tra i manifesti degli anni ’50 i più ricordati sono quelli della Coca Cola, azienda che ha sempre puntato sulla comunicazione per rafforzare il proprio legame con i clienti e migliorare anche la propria immagine, oltre che ovviamente per cercare di aumentare le vendite dei propri prodotti.

Alcuni manifesti della popolare bevanda sembrano essere delle vere e proprie opere d’arte, nello stesso tempo sia belle che originali. Altre ditte che hanno realizzato una gran quantità di manifesti in quel periodo sono state sicuramente le case produttrici di bevande alcoliche, come la Birra Moretti e la Birra Peroni, senza però dimenticare anche Martini, Cinzano e Campari. Molto belli e degni di nota anche quelli dei primi elettrodomestici e alimentari, come pasta, acqua e cioccolata. Rivederli a distanza di tempo, abituati come siamo alle moderne tecniche di comunicazione, sempre più veloci, altamente qualitative e digitalizzate rende bene l’idea di quella che era la pubblicità di un tempo che si accingeva a fare i primi passi e a svilupparsi sempre di  più. Uno sguardo ad un passato sempre presente.