Lampadari fai da te: consigli utili per arredare la propria casa

traad_lampe1-300x283

Molto spesso quando si pensa ad immobiliare la propria casa non si prende in considerazione un complemento d’arredo che può riempire degli spazi inutilizzati. Stiamo parlando delle lampade e dei lampadari. In commercio se ne trovato davvero particolari ma oggi il cliente, essendo più esigente, va sempre alla ricerca di un prodotto personalizzato. Nel caso in cui nulla riesca a soddisfare la propria richiesta, o perché è un lume troppo grande o perché i colori non si abbinano bene con le mura dell’appartamento, l’unica soluzione è quella di provare a creare delle lampade fai da te con materiale riciclato. Se ci soffermiamo un attimo a pensare a questa cosa, non è poi così male come alternativa.

Non a caso molti dei lampadari che sono in vendita, vengono costruiti con scarti di vario genere come plastica e fili di ferro. Se vi piacciono le atmosfere lunari potreste provare a produrne uno con un palloncino e dello spago. Per farlo è molto semplice: basta immergere lo spago in acqua e colla vinilica e con lo stesso ricoprire il palloncino. Quando il tutto è asciutto è necessario bucare il palloncino per lasciare la forma. Al suo interno bisogna creare una struttura che regga la lampadina dal colore che preferite.A seconda delle dimensioni del palloncino avrete una lampada fatta interamente con le vostre mani. Questa è una delle tante opzioni per lasciare spazio alla creatività ed avere, allo stesso tempo, dei soprammobili diversi da quelli che vediamo in un comune negozio di articoli per la casa.