Come giocare a scacchi regole online gratis

scacchi

Sicuramente è uno dei giochi di strategia più appassionanti che esista al mondo. Talmente appassionante che pare che nel mondo ci siano milioni di persone, tra professionisti e semplici amatori, che scelgono questo gioco per intrattenersi. Le associazioni dedicate al mondo degli scacchi, sparse nel globo terrestre, sono moltissime e questo rende questo gioco davvero universale, capace di attrarre persone di ogni latitudine e longitudine. Spesso, le scacchiere possono considerarsi delle vere e proprie opere d’arte, perchè forgiate in materiali e stili diversi fra loro e particolarissimi.

Addirittura, vengono confezionate scacchiere in alabastro, legno, giada, onice e addirittura in fragilissimo -ma evidentemente affascinante come tavolo di gioco- vetro. In ogni caso, il gioco degli scacchi non è semplicissimo da imparare. O meglio, il suo meccanismo può essere recepito senza troppe difficoltà, ma è la vera natura da stratega del giocatore, che rende ogni partita una storia a sé. L’inizio del gioco è la fase più delicata in assoluto, perchè presuppone una visione della partita abbastanza chiara. Infatti, in questa fase iniziale, lo scopo è principalmente quello di muovere i pedoni per liberare dalle cosiddette ‘case di partenza’, i cavalli e gli alfieri, cioè i pezzi leggeri, che sono più adatti essere mossi in apertura di partita. Inevitabile liberare la scacchiera facendosi catturare di volta in volta qualche pezzo: anche questa è una strategia, utile per creare spazio alle manovre successive ben più delicate. I pezzi pesanti, cioè la regina e le torri, entrano in gioco in questa fase, detta di ‘mediogioco’. Man a mano che la partita si svolge, i pezzi sulla scacchiera tenderanno a diminuire sempre di più, fino a scoprire i due re che, naturalmente, vengono utilizzati maggiormente in questa fase detta ‘finale di partita’. Ovviamente, sta nell’abilità di chi gioca, dalle sua capacità e, in taluni casi, dal suo vero e proprio talento, collezionare il famoso ‘scacco matto’ ed assicurarsi così la vittoria sull’avversario.