Come addobbare l’albero di Natale: dalle luci agli angeli

321px-12242008_ChristmasEve00028

Molte famiglie sono già alle prese con la scelta dell’albero di Natale. Vero o sintetico? Da un po di tempo esistono degli alberi sintetici che per la loro rifinitura hanno lo stesso effetto di un albero vero. Non sono hanno i rami abbondanti e pomposi ma sono anche molto alti tanto che alcuni arrivano addirittura fino al soffitto. Ma come si addobba un albero di Natale? Anche per questa operazione bisogna seguire dei passaggi fondamentali. La prima cosa da fare è sistemare le luci. Si possono inserire a zig zag oppure a spirale a seconda dei gusti. L’importante è distribuire in maniera uniforme le luci per non creare delle zone spoglie. Conviene, inoltre disporle mentre sono accese in modo da valutare l’esposizione finale e capire anche se ce n’è qualcuna che non va. Altro consiglio è quello di nascondere il più possibile i fili. Per questo motivo sarebbe meglio posizionare l’albero in un angolo della casa in tal modo che i fili si possano coprire in maniera congeniale.

Per valorizzare al massimo l’albero le luci bianche sono perfette, anche perché si sposano benissimo con qualsiasi tipo di addobbo. Si procede, poi, con le decorazioni. Dai fiocchi molto grandi ad addobbi in latta o angeli in stoffa e frutti secchi. Molti accessori per ornare il proprio albero secondo l’ambiente della casa che può essere rustico, elegante o country. Per disporre in maniera esatta le decorazioni l’ideale è partire per gli addobbi più piccoli nell’estremità superiore dell’albero e poi via verso il basso, inserendo quelli più grandi. Ricordatevi, quindi, che anche le decorazioni devono essere posizionate uniformemente sia all’esterno dei rami che all’interno. Per quanto riguarda i colori da utilizzare non ci sono delle regole ben precise da seguire. Dal rosso all’oro, il blu e il ghiaccio, il rame e il panna, tutti accostamenti che conferiranno un tocco di eleganza e luminosità ad un ambiente che avrà il sapore del Natale.