Collezionare radio d’epoca: un hobby che affascina

53

Le radio d’epoca hanno sempre il loro fascino, sono elementi che stanno bene ovunque e che, oltre a rappresentare un oggetto di prestigio ed elegante, raccolgono anche buona parte della storia della comunicazione mondiale. Quelle che oggi possono sembrare solo pezzi da collezione da mettere dove si vuole, sono state nel secolo scorso un importante e innovativo mezzo di comunicazione che ha anticipato le moderne tecnologie. Per iniziare una collezione è sempre bene pensare ad un posto dove sistemarle, l’ideale sarebbe una stanza a parte, dove metterle in bella mostra, ma non tutti hanno questa possibilità e questi spazi. Si può ricorrere anche ad un box o un magazzino, ma in questo caso la collezione sarà un po’ più nascosta e non visibile da eventuali interessati.

Un’altra soluzione potrebbe essere quella di un garage o di una soffitta, al fresco e al sicuro. Dentro casa fanno tutta un’altra figura, ma bisogna stare molto attenti se si hanno dei bambini, così come quando si fanno le pulizie. Non ci vuole nulla a commettere un danno perché essendo molto datate sono anche altrettanto delicate. Per iniziare ad averne qualcuna bisogna recarsi dagli esperi di questo settore, così come in vecchi negozi di oggetti del passato, come i rigattieri, oppure sfruttare la rete e un sito popolare come ebay dove sicuramente sarà possibile acquistare delle radio d’epoca. Controllate bene anche le case dei vostri nonni, potrebbero esserci ancora in giro da qualche parte le loro radio. I prezzi in ogni caso non sono bassi, si tratta di veri e propri cimeli. Difficile che chi li vende lo faccia a basso costo. Buona collezione!