Alcuni consigli per andare in bici senza allenamento

Mountain-bike-racing

Andare in bici senza allenamento è difficile? La risposta dipende da quante volte si va in bici nel corso del mese, e dallo stile di vita della persona che va in bicicletta. Certo, se è pur vero che una bella sudata in bici di tanto in tanto aiuta a tonificare il nostro corpo e a ripulirci dalle tossine, è da non sottovalutare l’enorme sforzo che deve compiere chi va in bicicletta “occasionalmente”.

Se, facciamo un esempio, una persona ha uno stile di vita sedentario, non compie attività fisica, e decide di farsi una passeggiata su due ruote, beh, anche questa passeggiata gli costerà una fatica immane. Se fatta in pianura, intorno al 45 – 60° minuto di pedalata, il corpo va in riserva; la passeggiata dura molto meno se l’occasionale si muove in salita o in percorsi più tortuosi.

I consigli che possiamo dare a chi ha la passione per la bici, ma non riesce a dare continuità al proprio allenamento, sono principalmente due: bevete spesso, andate piano. Senza sforzarvi troppo, vedrete che riuscirete a percorrere facilmente 1-2 ore di bicicletta. Cercate di fare un paio di sorsi d’acqua ogni 10 minuti, e di mantenere una velocità costante, aiutata da una respirazione ben coordinata (pensate a quando facevate ginnastica a scuola: inspirare, espirare, e così via…).

Una buona alimentazione vi aiuterà anche ad affrontare meglio la pedalata: vi servirà aver mangiato carne almeno 1 volta nelle ultime 24 ore e, prima di mettervi in bici, dovreste aver mangiato frutta e verdura per avere a disposizione “carburante” da bruciare in maniera veloce ed efficiente.